PENSI DI AVERE LA MIGLIORE TARIFFA SUL TRASPORTO? SCOPRI PERCHE’ NON E’ (QUASI) MAI COSI’ REALMENTE

PENSI DI AVERE LA MIGLIORE TARIFFA SUL TRASPORTO? SCOPRI PERCHE’ NON E’ (QUASI) MAI COSI’ REALMENTE

Ogni azienda che produce, spedisce. E acquista di conseguenza trasporto.

Vale anche le aziende che non producono, le logistiche. 

Ora immagino tu stia pensando: “Bella intuizione Luca, hai scoperto l’acqua calda!”

Bene, l’incidenza dei costi di trasporto sul totale dei costi logistici, si stima che in media sia del 45%.  

Ti dico la verità, lavorando da molti anni nella logistica mi sono sempre concentrato sul magazzino, e su come viene gestito.

Magazzinieri, appalti, layout, carrelli ecc. Insomma, su questo blog (e sulle varie pubblicazioni mie che si trovano in giro) trovi decine di articoli fino a stufarti su come migliorare la gestione della logistica interna ma soprattuto di chi gestisce il magazzino.

Ma da molti anni i clienti mi chiedono sempre di più di dare un occhio anche alla parte del trasporto, dove ci sono spesso delle vere e proprie “fughe” di denari ogni giorno.

Sai cosa ho scoperto negli ultimi anni? 

Che la maggior parte delle aziende (anche nomi importanti) ha in media delle inefficienze nella gestione dei trasporti che le portano a spendere almeno il 20% in più ogni anno su questa voce di spesa.

Senza nessun beneficio concreto in cambio. 

Per capirci, i clienti finali non è che se l’azienda spende di più ricevono la merce in modo migliore o più veloce.

Ti confesso che per verificare  meglio quanto ho visto, ho chiesto nel corso degli anni a molti consulenti molto costosi specializzati nel settore dei trasporti di aiutarmi a capire meglio queste dinamiche.

E alla fine, sai cosa ho scoperto?

Che la situazione è molto peggio di come sembra.

 Quando un imprenditore è convinto di spendere più del necessario sul trasporto, numeri alla mano molto spesso spende molto di più di quello che crede.

Ma la cosa peggiora drasticamente quando l’imprenditore e i responsabili acquisti dell’azienda SONO CONVINTI DI AVERE GIA’ DELLE BUONE TARIFFE E CONDIZIONI CONTRATTUALI CON I TRASPORTATORI.

In alcuni casi abbiamo visto anche spese del 50% superiori al dovuto, specie quando le merci partono per l’estero.

E non è quasi mai per colpa degli acquisti, credimi. Prese in sè, a volte le tariffe sono anche buone e i trend di risparmio e ottimizzazione ottimi.

Da stappare bottiglie di champagne e pacche sulle spalle al responsabile acquisti per capirci.

MA IN REALTA’ LO CHAMPAGNE LO STAPPA IL FORNITORE DEI TRASPORTI…

Ecco perchè: 

  • Un’azienda, e i suoi responsabili, che possono essere eccellenti e molto preparati, basa la sua conoscenza sui trasporti sulla base della propria esperienza interna.

E quindi su quanto è riuscita ad ottenere dai suoi fornitori di trasporto nel corso degli anni in termini di mancati aumenti, riduzioni o aumenti contenuti,  per valutare le proprie tariffe.

Il grande problema di questa analisi interna che ogni azienda fa è che è relativa.

I risparmi, le tariffe, le analisi, per avere un reale vantaggio, devono essere fatte  in proporzione e rispetto ad altre società che sono in situazioni analoghe per poter verificare la generale correttezza dei contratti/costi in essere.

Permettimi un paragone sciocco: se giochi a calcio e l’unico presente sul campo è la tua squadra, vinci di sicuro. Non è un risultato. Per carità, magari nella tua squadra giocano Messi, Ronaldo e Neymar.

Ma “te le canti e te le suoni da solo”. 

Cosa pensi se invece la tua squadra gioca in un campionato dove ci sono altre squadre, che giocano sempre in 11 come la tua, nella stessa situazione di partenza. 

Lì riesci a capire il valore della tua squadra. 

La stessa cosa succede quando parliamo di costo di trasporti e condizioni contrattuali con i fornitori. 

Una buona tariffa, lasciando perdere il livello di servizio su cui si aprirebbe un mondo (ma ci torneremo), è tale se in relazione ad altre tariffe su altre aziende dello stesso livello nello stesso mercato. 

Altrimenti è solo un numero su un foglio di carta o excel.

Quando valutiamo la nostra situazione tariffaria e di condizioni rispetto al trasporto, occorre avere una visione molto ampia (e aggiornata), e capire se abbiamo le migliori condizioni o possiamo fare di meglio.  

E se qualcuno dei nostri concorrenti magari sta correndo verso i clienti meglio di noi.

A me da fastidio quando succede, non so a te.

Per riuscire però ad avere la visione complessiva necessaria sulle migliori tariffe e livello di servizio occorre aver maturato esperienza specifica sull’acquisto del trasporto su più aziende, ed avere una visione ampia e complessiva.

Allora sì che si possno avere dei parametri di riferimento per capire se il costo dei trasporti è quello corretto e il livello di servizio migliore.

Ma un povero responsabile acquisti o logistica di un’azienda, che lo fa da molti anni con successo, non può materialmente avere questo spettro visivo totale, avendo lavorato per tanti anni nella stessa azienda. 

La sua visione necessariamente non può sapere quello che succede in tutte le altre aziende dello stesso mercato con tutti i fornitori.

Che invece questo lo fanno di mestiere.

Anche perchè l’altro problema decisivo su questo punto di chi acquista, è la mancanza di tempo  perchè sono tantissime le questioni che bisogna seguire e moltissimi i relativi fornitori.

Quindi dedicare molto tempo ad un singolo argomento come i trasporti, difficilissimo, complesso e in quotidiano cambiamento non è così facile e scontato.

Non lo è per me, che la logistica è il mio mestiere, figurarsi per chi di mestiere deve anche fare (MOLTO) altro.

Proprio per dare supporto agli acquisti delle aziende, ho creato nel corso degli anni all’interno di LogisticaZERO,  T.C.S, il Transport Check System, che consente di ottimizzare i costi di trasporto dal 18 al 35% in modo permanente, con la stabilità del servizio per il cliente finale.

Anche in presenza di tariffe giudicate già vantaggiose dall’azienda.

Entro 27 giorni lavorativi dall’attivazione del servizio.

Vuoi saperne di più?

Scrivimi una mail ad info@logisticazero.com o chiama il nostro Numero Verde 800 69 99 18 e ti darò tutte le “armi” per sederti alla pari con i 

The following two tabs change content below.
Non sono presenti commenti

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.