Logistica E Commerce, il fattore DECISIVO quando vendi online che ti separa da fare i numeri davvero importanti

Logistica E Commerce, il fattore DECISIVO quando vendi online che ti separa da fare i numeri davvero importanti

Oggi parliamo di logistica e commerce.

Se ti viene dato un bel panino con la mortadella appena finito un lauto pranzo, lo mangi volentieri? 

Se gestisci un e commerce, credo che il tuo desiderio più grande sia quello che i tuoi prodotti conquistino il mercato e di spedirne sempre di più ogni giorno al tuo cliente finale.

Con meno rotture di scatole possibili e quasi nessuna perdita di tempo per gestire tutte le pratiche collegate al vendere e  all’inserimento ordine e spedizione.

Ad esempio, sarebbe una bella cosa che tu non debba impazzire dietro burocrazie, gestione dei resi, gestione del magazzino, gestione delle scorte, ecc.

Queste attività non ti fanno aumentare i profitti, ma solo lo stress a fine giornata

A noi invece piace vedere i carrelli che si riempiono con gli ordini dei clienti…

Dubitando che tu voglia vendere di meno a prezzi più bassi e avere più rotture di coglioni con i tuoi clienti, ti do qualche suggerimento per riuscirci subito.

Rispetto ai canali tradizionali vendere online non credere che cambi così tanto. Devi far arrivare una merce dal tuo magazzino al cliente, nel tempo in cui il cliente si aspetta (e minore possibile) dove il cliente si aspetta e nel modo in cui se lo aspetta (= non rotto, diverso da come lo voleva, in quantità minore, ecc.)

Tutto questo significa logistica. E la logistica e commerce deve essere ancora più raffinata di quella fisica.

IL VERO SEGRETO CHE FA DAVVERO LA DIFFERENZA NELL’ E COMMERCE e che separa i purosangue mondiali dai ronzini stanchi di paese

A parte avere un prodotto che abbia un minimo di mercato come immagino tu abbia,

Sai qual è la cosa che separa chi fa numeri davvero importanti dal tipico gestore di e commerce stanco, appensantito e sempre in bilico tra perderci soldi e alzare qualche decina di migliaia di euro, se “a sto giro è andata bene”?

  • L’idea “giusta”?

Acqua, il mondo è un cimitero di idee “giuste” e di “quasi” geni.

  • Un buon marketing?

Ti posso portare molti esempi di grandi piani marketing che nella realtà hanno generato molti buchi, ne trovi da solo a pacchi su internet. Next Computer del geniale Steve Jobs ti dice niente?

  • Canali distributivi migliori? Ancora acqua

Il segreto che fa DAVVERO la differenza, e i big lo conoscono molto bene mentre i piccolini (e vale anche per le aziende tradizionali) quasi mai e che li costringe a rimanere piccoli fino alla fine a scomparire, è la LOGISTICA.

O meglio, la logistica e commerce, la sua versione “evoluta” per i mercati online.

In passato le guerre le vincevano i generali che avevano, tra le altre cose, una logistica migliore. Annibale? Cesare? Alessandro? Napoleone ecc.

Gratis i suggerimenti del nostro Ing.logistico  per migliorare velocemente la tua logistica di magazzino

        Sono 7 domande, tempo 8 minuti. 

Ti permettono di scattare da solo una foto precisa della tua situazione su cui darti i nostri suggerimenti



Non mi credi?

Pensa ad Amazon. Indovina qual è il suo vantaggio competitivo?

Alibaba.

Zalando.

Indovina?

In Italia, Yeox. Indovina?

Ora, puoi pensare che “santi in paradiso”, fortuna, complotti dei massoni, i Rotschild ecc. siano i fattori che le abbiano portate a diventare dei Big.

Può anche essere eh.

Conosco però un fattore che accumuna la loro crescita spaventosa:

La loro Logistica. 

Hanno una logistica e commerce pazzesca.

I massoni io non li ho mai visti, i loro magazzini e sistemi di gestione degli ordini sì.

Ho visto quanto sono maniacali e quanto investono nella loro gestione logistica, in entrata e in uscita.

“Eh ma sono aziende particolari, loro sono marketplace/colossi del settore del commercio elettronico, è normale che abbiano una logistica “monstre”

Ecco qualche esempio di azienda molto tradizionale che sa benissimo l’importanza della logistica.

Apple.

Tim Cook ti dice niente? Viene dalla logistica e l’ha scelto proprio Steve Jobs per i risultati che ha ottenuto come CEO della sua creatura.

Non mi sembra abbia sbagliato.

Non ti va bene nemmeno questo esempio?

Te ne trovo quanti ne vuoi.

Quando guidi in macchina, mettiti a guardare ai fianchi della carreggiata e ovunque vedrai magazzini di logistica.

Più l’azienda è importante e più la sua logistica sarà imponente.

“Ma dai Luca, mi trovi tutti esempi di grandi aziende!”

Sono grandi aziende perchè hanno una costruito nel corso degli anni una grande logistica

Se non ci fossero riuscite, ti assicuro che non sarebbero diventate grandi.

Tecnogym, che fattura sui 555.000.000€ di euro,è partita dall’idea di Nerio Alessandri in un garage di Gambettola, provincia di Cesena.

Puoi essere tranquillamente tu e la tua azienda

Pensa però se invece di consegnare i geniali macchinari di Nerio nei tempi previsti e meglio di come il cliente se lo aspettava, alle palestre fossero arrivati macchinari rotti, in ritardo (con i proprietari che si incazzavano perchè i loro iscritti davano disdetta), o diversi da quelli che erano stati ordinati.

Immaginati questa scena.

Siamo in una palestra “fighetta” milanese. Su una bella panca c’è il classico il figlio di papà, tutto pompato che vuole mettersi in mostra con qualche fanciulla.

Mentre fa il l’esercizio, si rompe il manubrio che tiene in mano e gli cade un pezzo da 5kg sulla testa.

Magari a causa di un corriere scemo che ha sbattuto il pacco troppe volte e di un montatore distratto.

Quello che succederà dopo lo puoi intuire, fino ad intuire che il telefono di chi ha venduto a quella palestra il “manubrio pazzo” squillerà come un gallo…

Fidati che il signor Alessandri queste finezze le aveva in testa molto bene anche quando ha iniziato.

Oppure ti immagini se Nerio avesse perso tempo ogni sera smadonnando con un file excel o un foglio di carta per inserire gli ordini. Scusami, ma quando avrebbe trovato il tempo di ideare le sue macchine e di venderle?

Sarebbe potuto diventare sponsor delle Olimpiadi di Rio nel 2006 e fatturare centinaia di MILIONI DI EURO?

O sarebbe invece rimasta la piccola aziendina del signor. Alessandri che fa qualche bel macchinario per 2/3 palestre di Cesena, sempre in bilico tra un piccolo utile di bilancio o una perdita (spesso letale per la piccola azienda. Anche un – 20.000 a fine anno è difficile da ripianare, dico bene?)

Ti posso assicurare che business man proprietari di catene di palestre di New York non avrebbe ordinato da loro, ma da qualcuno di più efficiente e forte sul mercato.

Online tutto questo è ancora più vero.

Online competi nel MONDOIl tuo mercato è il mondo.

Non vendi solo nel negozietto a Sorbolo, provincia di Parma.

Online il tuo negozio o azienda vende a Parigi, Madrid, Amsterdam, Miami, Milano, San Diego, Guangdong, Tokyo, Sidnei ecc.

Ma cosa ancora più tremenda che nel mondo “fisico”, nell’online i TUOI CONCORRENTI sono il MONDO

Hanno fame, credimi. Non hanno regole. Non hanno il “reddito di cittadinanza”.

E sono a portata di un click da te…

Non voglio distruggere i tuoi sogni, ma dubito che tu venda il Sacro Graal. O la cura per il cancro.

Hai un prodotto che qualcun altro, da qualche parte del mondo vende già.

Che costa meno.

E magari quel qualcun altro ha una struttura più grande ed efficiente rispetto a te.

Ho scritto un intero libro a riguardo, “2019 Odissea nella Logistica. Guida pratica per l’imprenditore” (lo trovi in vendita su Ibs, Feltrinelli, Amazon ecc.)

appalto logistica cooperativa

 

A tutti piacerebbe essere il nuovo Jobs, ma anche lui vendeva qualcosa che qualcun altro vendeva già: computer, telefoni, walkman ecc.

Ha fatto un miglior prodotto (non sempre), un marketing mitico, ma con anche un livello di servizio per il cliente finale (quasi) perfetto.

E la sua organizzazione logistica era una macchina perfetta.

Un meccanismo che non vedi, ma che fa in modo che l’Apple Store o il Mediaworld abbia quello che il cliente ha richiesto, nei tempi richiesti e ancora meglio di come il cliente se lo aspetta.

Si parla tanto di customer experience, jouney e tanti bei paroloni da “webbe”. Per la mia esperienza significa camion che portano in tempo e che arrivano in tempo, con merci esattamente come se le aspetta il cliente.

Logistica, la cara vecchia noiosa logistica.

Sai che bello se il tuo Macbook pro da 2.700€ ti arriva (o lo acquisti dal magazzino dello Store) con la scatola ammaccata?

Avrai l’effetto wow o l’effetto “M’avete fottuto 2700€!”

Con buona pace del marketing geniale di Steve Jobs e delle famose scatoline bianche minimal, quella cavolo di scatola ammaccata ha rovinato tutto…

Insomma, hai capito.

Se vuoi diventare grande devi pensare ANCORA PRIMA DI AVVIARE IL TUO BUSINESS ONLINE, ad avere una logistica e commerce TOP.

Che faccia arrivare ai tuoi clienti quello che hanno richiesto, nei tempi in cui se lo aspettano E NEL MODO IN CUI SE LO ASPETTANO.

In questo video uno dei migliori responsabili di logistica in Emilia, ti svela perchè la logistica è fondamentale

 

Ed è altrettanto fondamentale che a te la logistica costi il meno possibile, per garantirti l’adeguato livello di efficienza. 

Perchè se ti costa troppo addio business.

Logistica top ed efficiente non significa il magazzino enorme automatico con gli ingegneri che girano dentro e file di magazzinieri. NON E’ QUESTO.

E’ avere la visione del processo. 

Gli strumenti per arrivarci arrivano con il tempo, stai tranquillo.

Te li pagano le fatture che emetti ai tuoi clienti. Inizialmente ci potrai essere tu e tua moglie a preparere i pacchi.

Ma per farti un esempio di scelte logistiche, prendiamo le spedizioni.

Avrai all’inizio affidato le tue spedizioni ad un fornitore efficiente, veloce e su misura per le tue esigenze, tra le tante offerte che trovi sul mercato.

E’ solo uno degli esempi di scelta logistica “base”, che determina specie agli inizi il tuo livello di efficienza e risposta ai tuoi clienti in modo FONDAMENTALE.

Tanto i pacchi li devi spedire, almeno scegli il modo migliore e più efficiente per farlo.

Il buon Bezos, all’inizio della sua avventura nell’online, incellophava i cartoni dei libri che vendeva su cadabra.com nella sua cantina con la moglie e lo scotch nel freddo dell’inverno di Seattle.

Ma aveva la visione di come il processo doveva essere e sapeva, avendone il know how, che doveva implementare una logistica con i controcavoli. 

E tutte le sue scelte seguivano questa visione, e le prime ti assicuro che non erano Blue Origin e la luna ma piccole cose, proprio come scegliere con quale vettore della sua zona spedire.

Infatti poi, avendo chiara l’importanza della funzione logistica, assunse qualche anno dopo il responsabile della logistica di Walmart, la più grande catena di supermercati in Usa. Anche se vendeva libri online.

Poteva fregarsene che tanto cominciava a stare bene lo stesso.

Ma il “parun” di Amazon aveva delle competenze geniali in quegli anni, per cui ci è arrivato da solo insieme a qualche altro compagno di avventura.

Anche noi comuni mortali possiamo arrivarci, con i giusti strumenti e conoscenze (oltre che qualche kilogrammo di buon senso).

Se hai fame, vuoi che il panino che hai ordinato al bar da Mario ti arrivi subito e te lo mangi di gusto.

Se ti arriva dopo che hai già mangiato altro preso dalla disperazione di mettere qualcosa nello stomaco, insulti quello che te loi ha preparato e in quel bar non torni mai più e lo sconsigli a tutti.

Online NON CAMBIA NULLA. Non è il “magico regno di Oz”.

E’ solo un contesto che estremizza e velocizza le regole del mondo fisico. E le rende più brutali.

Invece che andare in negozio, provarti i pantaloni e pagarli, mentre la commessa si guarda Facebook, li vedi su un portale, ti leggi qualche recensione, clicchi e ti arrivano a casa.

Ma il meccanismo dietro è lo stesso, solo più veloce e fino.

Ecco perchè i big investono nella logistica mostruose quantità di denaro.

Conoscono e padroneggiano questo segreto che la piccola /media azienda ignora. 

Hai presente il codice verde di Matrix che vede Neo, l’eletto? Ecco, stessa cosa.

Loro vedono il codice “segreto” che tu non vedi. Vedi le “lucine” del sito e il bottone rosso piuttosto che blu, non il mondo dietro che si attiva quando la signora Evelina clicca sul bottone e compra.

Tutti ti dicono che devi vendere se no chiudi. E’ verissimo, ovviamente. Quello lo vedi.

Ma se il tuo livello di servizio fa schifo ed è peggio dei concorrenti chiudi, solo con tanti debiti in aggiunta.

Contestazioni, resi, caos, gente che ti urla dietro al telefono e che ti lascia recensioni penose in tutte le lingue del mondo.

Banche incazzate, mogli ancora di più. E il tuo sogno si infrange sugli scogli dei debiti.

Ti ho appena mostrato l’importanza della logistica e commerce, il vero segreto che separa commerce che vendono navi di prodotti da quelli che sono ad una fattura mancata dalla chiusura.

So che è duro sentirlo e non è figo come dirti “guadagna dalle tue passioni finchè sei al mare”, ma è la verità.

Sfido chiunque a smentirmi.

Ora, non aver paura. Non servono mega magazzini. Ingegneri. Soldi che escono. Serve solo il cervello collegato. E un piano preciso, ma sono qui per questo.

So che online quando ci provi a cercare qualche soluzione ti compaiono i professori e i fenomeni della “supply chain” oltre che una sfilza di fornitori tutti uguali.

Sull’ e commerce poi, ne spuntano di nuovi ogni giorno

Viene mal di testa anche a me quando guardo, che ci lavoro nel settore e ci scrivi sopra, non oso immaginarmi una persona che fa altro nella vita!

Puoi essere da solo, o avere una piccola o media azienda. Non lo so in questo momento.

Ma posso aiutarti a farla diventare grande grazie ad una logistica e commerce che funziona davvero.

Per esempio:

Ti piacerebbe velocizzare il processo di evasione dell’ordine almeno del 20%, e toglierti dalle scatole almeno l’80% del tempo che ci metti a inserire gli ordini tutti i giorni?

Se in questo momento stai pensando “Eh ma a me inserire gli ordini ti impegna poco tempo!” 

Stai inguaiato amico se inserisci pochi ordini al giorno. Vuol dire che non fatturi.

Se invece di ordini qualcuno ne inserisci, prova a moltiplica i tuoi attuali ordini per 100.

E calcola il tempo che ti ci vuole ogni giorno per inserirli.

Rircordati sempre che online= MULTIPLO del tuo piano di sviluppo. 

Mondo, ricordi?

Non solo le rogne, ma anche le opportunità online rispetto al fisico sono il leva 😉

Ecco perchè molti big lo sono diventati online velocemente rispetto ai decenni che occorrevano alle aziende tradizionali.

Aspetta però a stappare il Prosecco immaginandoti su una spiaggia bianca in un 5 stelle pagato dal multiplo del tuo attuale fatturato.

  • Come la vedi la tua attuale gestione sottoposta a questo boom (che fidati, online se si fanno le cose con ordine, è cosa normale)?
  • La tua organizzazione logistica come risponderebbe?
  • Pensi che “tanto se le cose vanno bene poi prenderò qualcuno che mi aiuta” ?

Ottima scelta per far aumentare i costi fissi e far calare a razzo i ricavi 

(sempre ben che ti vada che trovi la persona giusta e non la cognata a casa da lavorare presa per fargli un piacere, ma che poi ti ritrovi come una palla al piede e che non puoi più licenziare. Sono cose reali eh, non esempi comici).

Io ti posso invece rivelare un sistema che A COSTO ZERO, anzi risparmiando sulle spedizioni ti toglie dalle balle tutte le scocciature legate alle gestione dell’ordine.

Come?

E’ il mio lavoro quello di ottimizzare i flussi logistici. E per te è gratis.

Nel prossimo articolo te lo mostro, passo passo e direi che è nel tuo interesse darmi retta 😉

Per me è la normalità aiutare le aziende a migliorare il loro livello di servizio.

 

Prima però occorre capire come è la tua situazione attuale.

Non conosco il tuo business e posso in questo momento solo darti qualche consiglio per migliorare i risultati della tua logistica e commerce.

Prima cosa che ti consiglio di fare, e da cui si parte sempre, è di fare una fotografia veloce della tua situazione online.

Gratis i suggerimenti del nostro Ing.logistico  per migliorare velocemente la tua logistica di magazzino

        Sono 7 domande, tempo 8 minuti. 

Ti permettono di scattare da solo una foto precisa della tua situazione su cui darti i nostri suggerimenti



Sono domande semplici, ma che mi permettono di darti qualche info più specifica per migliorare il tuo livello di servizio a livello base.

Quando con questi consigli ci hai fatto qualche soldino e reso contenti i clienti, poi arriva il bello.

La logistica è il mio lavoro, e posso darti qualche consiglio utile. Poi mi dirai tu QUANTO utile 😉

Perchè lo faccio?

Perchè se tu cresci e vendi di più, dopo mi chiamerai per farti fare ancora di più e sarai molto felice di pagarmi. Ogni giorno aiuto aziende che sono ben felici di pagarmi.

Ma prima di questo le ho aiutate per bene, aiutandole a crescere e marginare di più grazie ad una logistica che funziona.

Occhio al prossimo articolo, mi raccomando leggilo però prima dei tuoi concorrenti o saranno loro a ridurre costi e aumentare clienti!

P.S.

Se vuoi velocizzare e fin da subito migliorare in modo drastico la tua logistica e commerce, il livello di servizio, ottimizzare i tuoi costi e non farti spennare come un pollo dai vari corrieri e marketplace, che alla piccola azienda fanno quello che vogliono, scrivimi una mail a luca.giarola@logisticazero.com e parlami delle tue esigenze.

In 48 ore ti risponderò gratuitamente.

In LogisticaZERO questi problemi siamo abituati ad affrontarli tutti i giorni e abbiamo dei volumi e competenze che ci permettono di risolverli, come puoi immaginare, in modo molto più veloce di quanto possa fare una piccola o media azienda.


Se invece vuoi  valutare di far gestire all’esterno direttamente la logistica e commerce,  in modo che tu possa permetterti di concentrarti solo sul vendere il tuo prodotto ,

Scrivimi a luca.giarola@logisticazero.com , e chiedimi come.


 

The following two tabs change content below.
Lavoro nella logistica dal 1996. Autore del libro "Odissea nella Logistica. Guida pratica per l'imprenditore" . Sapevi che è possibile ridurre i costi logistici in media dal 10 al 18%, entro 3 mesi con alcune azioni precise? E migliorare il servizio per i tuoi clienti. Chiedimi come
Non sono presenti commenti

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.